Controesodo: la legge per il rientro dei cervelli fuggiti

cervelli in fuga che ritornano in Italia

Dopo aver assistito passivamente per anni all’esodo dei giovani italiani all’estero si è pensato a come intervenire per agevolare, facilitare e spronare al controesodo.

 

La “soluzione” è la legge 238/2010, ribattezzata appunto “Controesodo”. A promuoverla sono stati due deputati del Partito Democratico, Guglielmo Vaccaro e Alessia Mosca, assieme all’Associazione TrecentoSessanta. Nell’iter di due anni che la legge ha seguito (dal 2009 al 2011), ha trovato anche sostenitori nella maggioranza.

Nel gennaio 2009 è stata presentata alla Camera la proposta di legge, il 30 dicembre 2010 la legge è stata promulgata. Nel giugno del 2011 sono arrivati i decreti attuativi: il 3 giugno il Ministero dell’Economia ha emanato il decreto attuativo che specifica i destinatari dei benefici e il 10 giugno il Ministero degli Esteri ha emanato il decreto attuativo sulla parte della legge Controesodo di cui è competente. Il 29 luglio l’Agenzia delle Entrate ha emanato il provvedimento che riguarda solo i lavoratori dipendenti, e che specifica le modalità di effettuazione della richiesta dei lavoratori dipendenti al datore di lavoro, ai fini del riconoscimento dei benefici fiscali connessi al rientro in Italia.

La legge “Incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori in Italia” prevede di utilizzare la leva fiscale, sotto forma di minore imponibilità del reddito, per incentivare i cittadini dell’Unione Europea che non abbiano compiuto i quaranta anni, che abbiano risieduto in Italia per minimo due anni, all’estero da almeno ventiquattro mesi continuativi (la dimostrazione di domicilio all’estero per due anni è un tema difficile, in attesa di chiarimenti ufficiali), a tornare in Italia per intraprendere un’attività d’impresa o di lavoro autonomo o per essere assunti come dipendenti.

In una prima stesura della legge erano previsti sgravi fiscali anche per le imprese che assumono i “rimpatriati” ma nel testo finale approvato dal Parlamento a dicembre 2010 questa parte fu eliminata.

Leggi quali sono:

 

 

 



Ti è sembrato utile questo post?
Vuoi rimanere aggiornato?

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Commenta
0
Commenti