Giorgia: italiana nel Paese degli occhi a mandorla

Giorgia, studentessa molisana, da qualche mese vive e studia in Cina e ci ha raccontanto la sua esperienza.

Quando è iniziata la tua avventura?

La mia avventura è iniziata il 20 febbraio 2012. intervista

Per quale motivo hai deciso di trasferirti un periodo in Cina?

Per migliorare il mio cinese, ho deciso di seguire un corso di cinese scritto e parlato alla Beiwai (università per stranieri di Pechino).

Conoscevi già la lingua?

Sì, a luglio ho conseguito la laurea in Lingue Orientali a La Sapienza, studiando cinesecoreano e inglese. In più nel 2010 sono partita per Pechino con l'università e ho seguito un corso di 3 mesi sempre alla Beiwai.

Quale è stata la tua impressione sulla cultura asiatica e sul paese in cui stai vivendo?

La cultura cinese mi ha sempre affascinato, sono sempre rimasta impressionata da questi imperatori megalomani che amavano le cose in grande, come QIN SHI HUANGDI che si è fatto costruire un intero esercito di terra cotta che avrebbe dovuto difenderlo dopo la morte, o la stessa grande muraglia!

Pensi che in futuro potresti vivere in un paese come la Cina?

No..o meglio..qualche anno ci vivrei, ma non andrei mai a vivere con la mia famiglia in Cina, perché il valore della vita umana qui rasenta lo zero.

Come è la situazione lavorativa in Cina? Pensi che sia più favorevole rispetto al mercato italiano?

Sì, è più favorevole rispetto all'Italia, perché quì lavorano tutti. Ieri sono andata dal parrucchiere e mi ha accolto una ragazza cinese e con lei ho parlato del taglio che volevo farmi, poi un'altra mi ha accompagnato a lavarmi i capelli, un ragazzo me li ha lavati, un altro me li ha asciugati e un'altra ragazza mi ha tagliato i capelli, ben 5 persone. Puoi trovare tutti i tipi di lavoro. Solo che cambia se uno straniero lavora in Cina con datori cinesi o lavora in Cina con aziende straniere.

Come è il costo della vita in Cina?




È veramente molto basso, dal cibo, al vestiario, ai mezzi di trasporto... per esempio una corsa di metro costa 2 yuan, ovvero poco più di 20 centesimi.

Vivi in un alloggio fornito dall'Università o hai dovuto cercare una stanza?intervista Giorgia

Vivo in un alloggio fornito dall'università, perché ho pensato fosse più comodo abitare dentro il campus dell'università e usufruire di tutti i comfort.

Conosci qualche attestato linguistico che viene rilasciato in Cina e che venga riconosciuto a livello internazionale?

Sì, conosco l'attestato HSK ed è riconosciuto a livello internazionale.

Sapresti dirmi qualcosa in più sulla certificazione di lingua cinese che possiedi?

L' HSK è una prova di esame che misura la capacità di utilizzare la lingua cinese, è rivolto esclusivamente ai non-madrelingua cinesi, ed è diviso in 6 livelli.

Hai fatto un corso di lingua cinese due anni fa sempre a Pechino, hai trovato cambiamenti nella città?

Sì, alcuni cambiamenti. I prezzi come in Italia, sono aumentati anche qui in Cina, sempre bassi però rispetto ai nostri standard.

Come è organizzato il sistema universitario cinese?

Non so precisamente come è organizzato, so soltanto che i vari corsi di laurea si dividono in 4 anni di studio. Nei 4 anni so che è compreso sia la teoria che la pratica-tirocinio.

Hai qualche curiosità da raccontarci sull'esperienza fino ad ora vissuta a Pechino?

Ce ne sono tante, più che curiosità direi particolarità. Per esempio i bambini cinesi, da quando nascono fino ai 3-4 anni hanno dei pantaloni aperti nella parte posteriore per permettere di fare i propri bisogni, e  non usano il nostro caro pannolino. Oppure i cinesi sono conosciuti come ottimi "sputatori": hanno l'incessante bisogno di sputare per terra, sulle macchine, da qualsiasi parte, e alcune volte devi anche stare attento se ti trovi vicino un cinese. Un'altra cosa, i cinesi usano l'ombrello per tutte le stagioni, con la pioggia o con la neve, con il vento e anche con quel po' di sole che s'intravede perché loro non amano abbronzarsi, forse perché è simbolo di nobiltà la pelle bianca, infatti nei supermercati puoi trovare la "crema sbiancante"!!! Oppure le coppie di cinesi amano vestirsi allo stesso modo per far capire che sono una coppia, quindi troverai cinesi che hanno la stessa maglia, o lo stesso giacchetto, o le stesse scarpe...


--ADS--
¡Inauguriamo Shopcv.com!
Tale riduzione si applica solo a CV Cala e CV Prax
50% di sconto