Vivere e lavorare in Cina: Hong Kong

Sono sempre di più gli Italiani, e non solo, che avendo deciso di andare a lavorare all'estero, scelgono di vivere e lavorare in Cina, probabilmente a causa dell'enorme sviluppo economico che sta investendo questo paese. Sono molti anche gli studenti che si recano in Cina per apprendere il cinese, una lingua che si suppone diverrà molto utile nei prossimi anni.

Honk Kong è una delle mete più gettonate dagli occidentali, probabilmente perché molto simile alle nostre città.

Hong Kong infatti è una Regione Amministrativa Speciale appartenente alla Repubblica Popolare Cinese, e in quanto tale presenta notevoli differenze amministrative, e culturali rispetto al resto della Cina, anche detta Mainland China.

Trovare lavoro in cina

Storia di Hong Kong

Fino alla prima metà del '800 il territorio di Honk Kong, una penisola sulla costa meridionale cinese, era occupato per lo più da piccoli villagi di pescatori. Nel 1841 dovenne possedimento Britannico. Anche se nel 1860 Hong Kong venne formalmente ceduta alla Cina la presenza Inglese rimase fortemente radicata per un secolo circa.

Solo nel 1997 terminò il controllo britannico del territorio di Hong Kong, che venne ceduto totalmente alla Repubblica Popolare Cinese, pur mantenendo lo statuto di Regione Amministrativa Speciale; cioè è tuttora una regione autonoma nelle scelte politiche ed amministrative, fatta eccezione per le questioni di politica estera e di difesa. Tale condizione secondo un accordo con il governo cinese, permarrà fino al 2047, data in cui avverrà  la vera e propria annessione di Hong Kong alla Cina.

Le differenze tra Cina e Hong Kong

La società di Hongkong e le influenze BritannicheA causa dell'influenza britannica prima, e al mantenimento di un'ampia autonomia dopo, Hong Kong oggi è al ventunesimo posto nell'indice di Sviluppo umano.




Infatti il suo livello di sviluppo economico, finanziario e culturale è molto diverso da quello del resto della Cina.

Le principali differenze tra Cina ed Hong Kong sono:

  • la lingua ufficiale in Cina è il Cinese mandarino, mentre ad Hong Kong si parla correntemente l'Inglese e il Cinese cantonese
  • la valuta ufficuale in Cina è lo Yuan (o renminbi); ad Hong Kong è l'HK dollar
  • la libertà di espressione in Cina non è ancora garantita, né in ambito politico, né dal punto di vista intellettuale. Tanto è vero che l'uso di Internet nella Repubblica Popolare Cinese è filtrato. Ad Hong Kong la libertà di espressione e di informazione è garantita a tutti i cittadini e non esiste alcun mezzo di controllo della rete; tanto è vero che Hong Kong ha un dominio internet distinto da quello della Cina (.hk)
  • le relazioni con l'estero sono sicuramente molto limitate in Cina, dove sussiste un sistema di governo socialista, anche se nelle grandi città, come Shanghai o Pechino, non è difficile notare la presenza di famose multinazionali. Ad Hong Kong le relazione con l'estero, in particolare con l'occidente sono favorite dal rapporto secolare con la Gran Bretagna, e dal fatto che oggi Hong Kong è una grandissima potenza finanziaria che accoglie moltissime risorse economiche da tutto il mondo (in Italia è considerata un paradiso fiscale). Inoltre il passaporto di Hong Kong permette di viaggiare molto più facilmente all'estero rispetto a quello cineseLa metropolitana ad Hong Kong
  • la società ad Hong Kong è ancora fortemente legata a quella britannica, e lo si percepisce da alcuni elementi quali la guida a destra, che nel resto della Cina è a sinistra, la metropolitana estremamente sviluppata, la presenza di un'infinità di cucine internazionali reperibili in città, e infine l'attenzione riservata alla pulizia e l'igiene degli spazi pubblici. Infatti gettare un cartaccia per le strade di Hong Kong significa incorrere in una salata multa, cosa che non succedde nella Mainland Cina, dove invece è un abito più che diffuso quello dello sputare in terra. Ad Hong Kong è stata varata un legge che vieta questo comportamento in luoghi pubblici.

I Cinesi che cercano furtuna in un paese straniero con margini più ampi di libertà personale, si recano più facilmente in Europa o in nord America, piuttosto che nella vicina Hong Kong. Questo accade perché la legislazione di Hong Kong non rende facile l'immigrazione nel proprio territorio.

Per entrarvi è necessario un visto che permette di restare al massimo 3 mesi nella regione. Se si è sposati con un cittadino di Hong Kong dopo 7 anni si ottiene la carta d'identità di Hong Kong.

--ADS--
¡Inauguriamo Shopcv.com!
Tale riduzione si applica solo a CV Cala e CV Prax
50% di sconto